FESTIVAL DELLE TORCE

In questo giorno, i fedeli formavano una processione di torce e candele attorno alle acque del Lago di Nemi (il nome Nemi, dal latino Nemus, significava di legno sacro o boschetto sacro),conosciuto anche come Specchio di Diana. Centinaia si radunavano insieme al lago, indossando ghirlande e corone di fiori. Secondo Plutarco, parte del rituale (prima della processione attorno al lago) consisteva nel lavarsi i capelli e adornarli di fiori. Era considerato giorno di riposo per le donne e gli schiavi. I cani da caccia erano adornati e vestiti con boccioli floreali. I viaggiatori che si spostavano dalle sponde nord e sud del lago venivano trasportati da piccole barche illuminate dalle lanterne. Simili lanterne erano utilizzati dalle Vergini Vestali e ne sono stati ritrovati esemplari che mostrano immagini della Dea Diana sul lago Nemi.
Porteremo offerte al centro del lago, i posti in barca sono limitati, saranno disponibili fino ad esaurimento e assegnati in ordine di arrivo.

DATE EVENTO

CONDIVIDI AI TUOI AMICI
Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram